domenica 8 maggio 2016

Fosfato di ammonio: un’esca per i ditteri


Il fosfato di ammonio è una polvere di aspetto cristallino che, a contatto con l’aria, libera in modo graduale ammoniaca. Viene ottenuto tramite un processo chimico che impiega acido solforico, fosforiti (rocce contenenti fosforo) e ammoniaca. La polvere ottenuta viene usata in agricoltura (anche in agricoltura biologica) in apposite trappole per contrastare alcuni ditteri tefritidi. Il suo impiego è particolarmente efficace nei confronti di: 


  • Mosca dell’olivo (Bactrocera oleae)
  • Mosca delle ciliegie (Rhagoletis cerasi)
  • Mosca della frutta (Ceratitis capitata)


-                
Il fosfato di ammonio può essere utilizzato esclusivamente all’interno di trappole, in genere di colore giallo, a scopo di monitoraggio o di cattura degli adulti.